Salone del Libro di Torino 2017

Dal 18 al 22 maggio prossimi si terrà al Lingotto Fiere di Torino la XXX edizione del Salone Internazionale del libro. Il tema di quest’anno sarà Oltre il confine: un salto in avanti.

saloneTorino2017

La regione ospite di quest’anno sarà la Toscana. In questa edizione si parlerà molto di scienza e tecnologia, perché mai come oggi politica e tecnologia, scienza e umanesimo dovrebbero stare dalla stessa parte, dialogando e collaborando per costruire un futuro più fruibile per tutti.

Sul sito ufficiale della manifestazione si sostiene che “La bibliodiversità è una ricchezza, il pluralismo (non solo in campo editoriale) è una ricchezza, la molteplicità di voci rappresenta una ricchezza. Anzi, è una delle garanzie della democrazia. Dare spazio a molte voci è meglio che ascoltare un monologo“: tante belle parole alle quali speriamo seguano i fatti. A oggi, purtroppo, tocca constatare che l’editoria, soprattutto quella che conta, non favorisce né il pluralismo né tantomeno la pluralità di voci, a meno che non si tratti delle voci dei soliti noti. Un autore emergente non trova spazio nelle librerie Feltrinelli (solo per citare un esempio) se il suo editore non è distribuito dal colosso della distribuzione Messaggerie, non ottiene visibilità sui quotidiani nazionali o sulle riviste di settore se la casa editrice non fa parte di uno dei grandi gruppi editoriali che monopolizzano (alla faccia della pluralità) il mercato.

Andate a visitare il Salone di Torino soffermandovi soprattutto sui piccoli e medi editori e sulle novità editoriali che essi propongono: scoprirete un mondo di bravi scrittori, snobbati dalle big a beneficio di personaggi che sono stati al Grande Fratello o sull’Isola dei famosi (sarebbe meglio dire dei dimenticati) o che hanno affondato una nave.

Sede della manifestazione: Lingotto Fiere, via Nizza 280 – 10126 Torino

Orari: tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,00 (dopo la chiusura, la kermesse continua con incontri, concerti ed eventi in tutta la città)

Annunci

2 pensieri su “Salone del Libro di Torino 2017

  1. Sono totalmente d’accordo con te. Avevo sul mio blog lanciato mesi fa una proposta, Un Salone per gli Autori, che aveva proprio lo scopo di focalizzare l’attenzione su chi produce la cultura e non sul mercato che la distribuisce. I curatori del Salone ovviamente lo hanno snobbato. Si vede che non importa molto questo argomento…
    Tuttavia considero il fatto di celebrare ancora una volta il Salone del Libro a Torino una vttoria in sè.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...