L’importanza del merchandising

I maggiori brand di tutto il mondo, in primis le società sportive e i divi dello spettacolo, ci hanno insegnato quanto sia importante il ruolo svolto dal merchandising nel diffondere un marchio.

merchandising

Pensate alle società sportive più famose (Barcellona, Real Madrid, Milan, Juventus nel calcio, le squadre di basket della NBA, le franchigie di football americano della NFL, ecc.), ai grandi campioni (Michael Jordan, Valentino Rossi) ai cantanti (Vasco Rossi, Zucchero, U2, Pink Floyd) o ai film (Star Wars, Il signore degli anelli, L’era glaciale, ecc.): la vendita di prodotti dei generi più disparati recanti il loro logo/marchio generano ingenti ricavi e contribuiscono a diffondere la popolarità del marchio.

Anche per  uno scrittore che voglia avere successo ed essere conosciuto è importante, dunque, il merchandising. Come abbiamo appena detto, esso produce un duplice effetto:

Effetto diretto: il prodotto che si vende attraverso il merchandising, e che veicola il vostro nome o il titolo del libro che volete pubblicizzare e diffondere, genera esso stesso ricavi.

Effetto indiretto: il prodotto di merchandising trasmette il messaggio che il “sottostante” (per usare un termine finanziario), ovvero il vostro nome o il titolo del vostro libro che ne sta alla base costituisce un marchio affermato, è quindi qualcosa di importante, di vincente, da comprare, ascoltare, leggere, condividere.

Per uno scrittore può quindi essere utile fare magliette, berrettini, segnalibri, borse, penne, tazze da colazione, teli mare e perfino bottiglie di vino o di liquore, con il titolo del libro o con il proprio nome (o, perché no, entrambi) e venderli in abbinamento al libro o separatamente. Qui, naturalmente, entra in gioco l’abilità commerciale e la fantasia di ciascuno ma il concetto è semplice: se volete diventare grandi, pensate in grande.

Annunci

3 pensieri su “L’importanza del merchandising

  1. Hai sollevato fuori un argomento spinoso…
    Pur capendo quanto dici, credo che chi scriva debba pensare solo a scrivere, senza dover essere costretto a “perdere tempo” per pubblicizzarsi.

    Liked by 1 persona

    • Concettualmente sono d’accordo con te, ma così un autore sconosciuto non venderà mai. Non abbastanza per viverci, quantomeno. A meno che non abbia quel mix indispensabile di conoscenze, amicizie e fortuna che lo aiuti ad arrivare al grande pubblico. Altrimenti ha più probabilità di guadagnare con un gratta e vinci…

      Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...