Il libro del mese: Shantaram

Il Daily Telegraph lo ha definito “Un capolavoro, un romanzo che tocca la mente e il cuore, che appassiona e fa pensare” e, dopo averlo letto due volte, non posso che essere d’accordo.

shantaram1

SHANTARAM 

Titolo originale: Shantaram (2003)

di Gregory David Roberts

Editore: Neri Pozza

L’autore, il cui vero nome è Gregory John Peter Smith, ha impiegato tredici anni per scrivere questo romanzo che, pur essendo un’opera di fantasia, attinge largamente alla vita dell’autore stesso fino quasi a diventare un’opera biografica. Come egli stesso afferma, le prime due bozze del libro (sei anni di lavoro) furono distrutte durante il periodo trascorso in prigione e molte pagine del manoscritto, che egli conserva tuttora, sono macchiate del suo sangue.

In seguito a un matrimonio fallito, Gregory Smith divenne un tossicodipendente e fu coinvolto in alcune rapine a mano armata. Fu arrestato e condannato a 23 anni di carcere ma riuscì a evadere (per non essere ucciso da altri detenuti, secondo la sua versione). Ricercato in tutta l’Australia, riuscì a riparare in India, a Bombay. Il suo romanzo inizia proprio quando egli arriva nella metropoli indiana.

Intenso, riflessivo, mai scontato o politicamente corretto, è un romanzo a tratti poetico ed è, a tutt’oggi, uno dei più bei romanzi che io abbia mai letto. Riporto, qui di seguito, alcune frasi tratte dal romanzo, perché nulla meglio di esse può dare una misura dell’immensità di questa opera il cui titolo, Shantaram, in lingua marathi significa “uomo di pace” o “uomo della pace di Dio“.

Tutti i momenti della vita in cui le nostre urla laceranti rimangono inespresse reclamano e ottengono un angolo nascosto nel nostro cuore. È lì che gli amori, come gli elefanti feriti, si trascinano per morire indisturbati.” 

Lasciai scorrere le lacrime. Lasciai che il cuore andasse in frantumi per l’amore che provavo per mio padre, mentre le alte onde infrangevano il petto contro il muro di pietra, e grondavano il loro sangue sul vasto marciapiede bianco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...