Tre punte di ruggine

Il romanzo che presentiamo oggi, già uscito in self publishing nel 2014  con il titolo La pietra a galla, è stato pubblicato nel giugno 2015 da Edizioni della Goccia in versione riveduta e ampliata. Ambientato nella provincia alessandrina dei primi anni ’60, scritto con un linguaggio anni ’70/’80, cerca, nello stile, forma e contenuti, di avvicinarsi alle mirabili e irraggiungibili pennellate del Maestro Piero Chiara.

Tre punte di ruggine

di Marcus L. Nolde

tre punte ruggine

 

Editore: Edizioni della Goccia (collana Verde Mela)

prezzo: 12 euro

L’interesse suscitato ad arte intorno ai sotterranei di una chiesa da parte di un giovane e brillante architetto in cerca di rivalsa, mette in pericolo la tranquilla esistenza di un parroco dedito non solo a esercizi spirituali ma anche a pratiche più laiche e profane che hanno per oggetto la materia sensibile.
Sullo sfondo delle colline piemontesi un imbarazzante segreto rischia di affiorare spinto in superficie dagli abitanti di un intero paese smaniosi di apprendere la verità che fino ad allora era stata loro negata.
Le vicende di due famiglie diverse per cultura e mentalità, e in apparenza amiche, s’intrecciano con gli interessi di una curia attenta al proprio gregge e al patrimonio della diocesi, in una storia stravagante e dai toni goffamente piccanti dove a ogni gesto ne corrisponde un altro contrario e di pari intensità.

Marcus L. Nolde è nato a Sanremo nel 1962. Vive e scrive in provincia di Alessandria. Finora, oltre al libro che presentato in questo articolo, ha pubblicato Babele n. 12, anch’esso edito con Edizioni della Goccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...