Intervista a Massimo Santimone

Oggi, nel nostro salotto virtuale, abbiamo ospite Massimo Santimone. Personaggio eclettico, di grande talento e da sempre appassionato di cinema, realizza con i registi Marzio Mirabella e Lucio Basadonne diversi booktrailer, spot e cortometraggi come sceneggiatore e produttore.

d.) Ho guardato con attenzione alcuni booktrailer realizzati da voi e posso affermare che sono prodotti di ottima qualità. Quanto lavoro e quanto impegno richiede la realizzazione di un cortometraggio del genere?

R.) Non esiste una tempistica precisa per la realizzazione di un booktrailer, dipende molto da cosa vuole mostrare del suo lavoro l’autore del libro. Generalmente, tra stesura della sceneggiatura, ricerca del cast e delle location, può passare anche un mese o più. Chiaramente è molto importante cercare dei volti che, in qualche modo, si avvicinino ai personaggi del libro e non è mai così semplice se si vuole rispettare la visione dello scrittore.

d.) Per poter realizzare un booktrailer, devi prima leggere il libro: ti è mai capitato di rifiutare un lavoro perché il libro che avresti dovuto presentare era davvero pessimo? 

R.) Fino ad ora non è mai capitato di rifiutare un lavoro, perché ogni libro è una piccola sfida ed è per questo che è assolutamente necessario leggerlo, almeno 2 volte, per trovare gli spunti giusti e condensare il tutto in una microstoria di pochi minuti o addirittura secondi.

d.) Quanto è importante un booktrailer nella promozione di un libro, per un autore esordiente?

R.) L’autore esordiente è quello che necessariamente ha più bisogno di pubblicizzare il suo lavoro e, di solito, conosce bene l’importanza dei social. Il video, se realizzato bene, è ormai predominante in rete e  Youtube o Facebook sono ormai parte integrante delle nostre giornate, non solo come distrazione ma anche come informazione.

Vediamo tantissima pubblicità classica su internet proprio perché le agenzie conoscono bene la forza di una promozione visiva in questa direzione e quindi un autore che sponsorizza il suo lavoro può usare la stessa tecnica con costi a portata di portafoglio.

d.) Immagino che realizzare trailer di alta qualità come i vostri comporti costi importanti: sono solo le case editrici che ve li commissionano o vi hanno ingaggiato anche scrittori indipendenti per autopromuoversi prima di un self-publishing?

R.) Di norma sono gli scrittori che ci contattano e si valuta sempre con loro il budget. I costi cambiano sempre in base all’idea del booktrailer. Se vedi i nostri lavori noterai che in alcuni c’è solo un attore o due, in altri più comparse. Ci sono poi scene con trucco o effetti speciali, altri invece con situazioni più semplici. Insomma, ci sono molte varianti ma il team di lavoro che abbiamo creato cerca sempre di dare il massimo con costi realistici.

d.) Massimo, tu scrivi i soggetti, le sceneggiature: hai mai pensato di scrivere dei romanzi?

R.) Romanzi no, ma nella vita può succedere di tutto.

d.) Ora stai lavorando alla sceneggiatura di un film: ce ne vuoi parlare?

R.) Stiamo lavorando alla sceneggiatura per un progetto in piedi da diversi anni: “Giustizia Privata di una Suora Per Bene”. Abbiamo realizzato da poco un teaser di presentazione, che è a tutti gli effetti un vero e proprio cortometraggio, ed eravamo indecisi sulla possibile trasformazione in serie televisiva o film. Alla fine il riscontro positivo che il teaser ha avuto negli Stati Uniti, dove ha vinto due premi a Los Angeles e uno a Miami, e i commenti avuti da persone del settore ci hanno indirizzato verso la realizzazione di un film. La parte più difficile è sempre, comunque, la ricerca di possibili finanziatori e sponsor che credano nel progetto. Vedremo.

d.) In Italia è difficile reperire finanziamenti, in qualsiasi campo; anche la nostra famigerata burocrazia non aiuta. Trovi che all’estero sia diverso?

R.) Purtroppo, in Italia si ha paura di investire in qualcosa di nuovo e ancor meno nella cultura. La nostra esperienza personale all’estero è stata quasi sempre positiva. Nel 2007 abbiamo realizzato “Il Caso Ordero”, un cortometraggio che ha vinto diversi premi in Italia e che durante la proiezione a un festival di Roma fu scelto da una società di San Francisco per una distribuzione americana. Circolò per 5 anni negli Stati Uniti in TV e in dvd con grande successo. In seguito, una cantautrice americana ci contattò per la realizzazione di un suo video: alla fine abbiamo fatto con lei tre video musicali. È stato tutto molto più semplice e senza quella burocrazia che da noi, in Italia, uccide ogni entusiasmo.

d.) Ma non ti fermi qui: conduci anche un programma radiofonico, ‘Ciak si cinema extralarge’, in onda il sabato su Radio Aldebaran. La radio è un’altra tua grande passione…

R.) La radio è un emozione unica che vivo da più di 10 anni. Ho lavorato in diverse emittenti, non solo liguri, ma in questa storica radio del Tigullio ho molta libertà per quanto riguarda gli argomenti e la musica, ovviamente tutta legata al cinema. Radio Aldebaran per me è un’altra bellissima famiglia.

IMG_1842rid

Massimo Santimone è nato a Genova nel 1967. Si è diplomato in sceneggiatura presso la Scuola d’Arte Cinematografica di Genova. Ha collaborato alla sceneggiatura dei cortometraggi “La Cura” (2003) di Federico Pizzo e “Il Caso Ordero” (2007) di Marzio Mirabella. E’ co-autore della sceneggiatura “Indagine sessuale dal pianeta Godard” e del progetto “Giustizia Privata di una Suora Per Bene” vincitore di diversi premi negli Stati Uniti nel 2015.  È autore di videoclip, programmi radiofonici di cui è anche speaker (Radio Genova Sound, Radio Nostalgia, Radio City) e spot TV tra cui Coordown 2010, diretto da Marzio Mirabella, vincitore del “ONP Award miglior pubblicità progresso”. Ha organizzato diversi eventi culturali e attualmente conduce il programma “Ciak si Cinema XL” su Radio Aldebaran.

Booktrailer di “Tienimi”

Booktrailer di “Luce all’intero”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...