Correzione della bozza

correzionebozze foto

Abbiamo detto quanto sia importante, dopo aver scritto la parola ‘fine’ al proprio racconto, procedere ad una rilettura del testo, per verificare se sia fluido, piacevole e privo di grossolani errori come (credetemi, a volte capita) intere proposizioni scritte due volte o, viceversa, del tutto mancanti, a causa di copia-incolla fatti mentre si scriveva, nella foga di mettere giù ciò che avevamo in testa. Bisogna eliminare inutili ridondanze, termini poco appropriati o troppo utilizzati, parti del testo monotone o noiose, e via dicendo. Tale lavoro, chiamato editing, non dovrebbe farlo l’autore, perché, avendolo scritto lui stesso, non è nelle condizioni ideali per analizzare il testo.

Come ulteriore step, è necessario procedere alla correzione ortografica e sintattica, alla caccia di quei refusi che, se si legge il testo prestando attenzione alla trama, possono sfuggire.

Premesso che i moderni programmi di scrittura ci mettono a disposizione molti efficaci strumenti di correzione automatica, gli accorgimenti possono essere diversi: alcuni decidono di leggere il libro al contrario, proprio per non farsi distrarre dal senso di ciò che si legge; personalmente ho trovato beneficio nel leggere il testo insieme a un’altra persona e ad alta voce (uno legge, l’altro segue altrimenti è un pasticcio). Spesso e volentieri uno si accorge di un errore che l’altro stava ignorando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...